giovedì 24 settembre 2015

TUTTAL COLPA DEL MARE - di Chiara Parenti

Trama: Maia ha una vita perfetta: un lavoro impegnativo ma che le da soddisfazione, un fidanzato bello e benestante e amiche fuori di testa che ogni tanto la riportano alla realtà. Ma tutto va a gambe all'aria quando, seguendo in Versilia la sua amica per l'addio al nubilato, Maia torna sui luoghi del suo primo e ancora scottante disastro sentimentale: Marco. Così, tra fiumi di alcool, una pazza compagnia e la frizzante aria toscana, Maia si troverà a fronteggiare gli incubi del passato che troppo pesano sul suo futuro. La fine di tutto o l'inizio di qualcosa?




Il mio commento: Lo dico: io adoro Chiara Parenti! La sua scrittura è un mix stupendo tra ironia e romanticismo, tra riso e pianto. e cosa si può chiedere di più da un libro se non darti emozioni? Per non parlare del fatto che stavolta, lo scenario scelto, è quello della Versilia, località a me molto vicina. Anche stavolta La Rizzoli fa bingo con il suo oggettino targato YouFeel.
Come si fa a non affezionarsi a Maia? In fondo, molti di noi vorrebbero avere una seconda occasione, rispondere a domande rimaste a fluttuarci in testa per anni, e magari, trovare la forza di iniziare da capo, di nuovo, abbandonando la sicurezza acquisita per l'emozione più bella del mondo: l'amore.
E Chiara gioca con i suoi personaggi in modo magistrale... inserendo tutti gli stereotipi giovanili con una semplicità unica e disarmante, che finisci per amarli tutti.
Un libro da leggere sotto l'ombrellone, vero, ma anche sotto una copertina in salotto durante le fredde giornate invernali... un libro adatto a tutte le stagioni, perché frizzante ed emozionante allo stesso tempo.
Un libro completo.
Da leggere.
Subito.


Voto: 4 zampette